Shopping Cart (0 Items)
Subtotal: $0.00
Your cart is empty!
Chiudi

L'io e il mondo. Un'interpretazione di Dante

Bologna, Il Mulino, 2011, Collezione di testi e di studi. Filologia e critica letteraria
cm 21.5x14, pp. 435-(5), 8 illustrazioni a colori e in b/n fuori testo, cartonato, sovracoperta illustrata
>>>

sconto 30%€ 36,00€ 25,20
Indice

Introduzione. Dante arcipersonaggio p. 9

PARTE PRIMA: DANTE. LA COSTRUZIONE DI UN PERSONAGGIO



I. Un autore sistematico 17


1. Una catena di libri 17
2. L'autobiografismo dantesco 25
3. Autobiografia e scrittura 43


II. Dal particolare all'universale 53


1. L'autoriflessione 53
2. Nobili e nobiltà 77


III. Varietà e sperimentalismo 93


1. Informazioni lacunose 93
2. Pluralità di generi e di scritture 98
3. Un precursore senza maestri e senza allievi 104


PARTE SECONDA: BEATRICE. LA COSTRUZIONE DI UN MITO



IV. La Vita Nova 113


1. I tempi della Vita Nova 113
2. L''effetto romanzo' 141
3. Lirica e narrativa 178
4. I protagonisti 191


V. Una promessa non mantenuta 225


1. «Più degnamente trattare di lei» 225
2. Dalla Vita Nova al Paradiso Terrestre 234
3. Il Paradiso Terrestre e i suoi riti 248
4. Matelda 267


PARTE TERZA: FRA STORIA E AUTOBIOGRAFIA



VI. La Commedia come libro d'attualità 293


1. Tempi della finzione e tempi della scrittura 293
2. La gabbia del 1300 323


VII. Attualità e scrittura 351


1. «Brevitas» e pubblico 351
2. Gli stili del personaggio 364


Appendici 385
Fonti delle illustrazioni 397
Bibliografia 401
Indice dei nomi, dei luoghi e delle opere anonime 427
Nell'offrire un'interpretazione complessiva dell'opera di Dante, l'autore si sofferma sui principali momenti della sua produzione, dalla Vita Nova al De vulgari eloquentia, alle Rime e alla Commedia, mettendone magistralmente in luce i tratti essenziali, la raffinata tecnica di costruzione dei personaggi e la fitta trama di rimandi che il poeta tesse consapevolmente in uno straordinario sforzo di sistematicità. Da questo sfondo emerge, sopra ogni altra cosa, l'io di Dante, autore, narratore e personaggio insieme, che sempre usa il dato autobiografico contingente per investirlo di una portata universale, trovando destino e fatalità dietro i fatti della sua stessa vita.

Chiudi