Shopping Cart (0 Items)
Subtotal: $0.00
Your cart is empty!
Chiudi

Dalla «filosofia del ridere» alla promozione del libro. La biblioteca circolante di A. F. Formiggini (Roma, 1922-1938)

Pistoia, Settegiorni Editore, 2017
cm 24x16.5, pp. 176, brossura illusttrata
>>>

€ 20,00
SOMMARIO

Presentazione    7
Premessa    13
Profilo fetellettuale di Angelo Fortunato Formiggini    15
Cultura bibliografica e attività editoriale    31
Formiggini e le biblioteche    39
Formiggini e la documentazione    71
Amici, clienti e concorrenti: Formiggini e i bibliotecari    79
Modelli di servizio bibliotecario agli inizi del Novecento    91
La Biblioteca circolante de «L’Italia che scrive»    103
La raccolta libraria e i cataloghi della Biblioteca    125
Un ritrovamento    155
Conclusione    165

Bibliografia e fonti    167
La ricostruzione della società e la rifondazione dell’Europa su nuove basi doveva passare attraverso l’umorismo e il riso, perché proprio il riso è «amore di vita» il ridere, la risata, l’ironia sono strumenti che uniscono gli uomini, li riconciliano fra loro e li rendono più felici e giocondi. Si tratta di una vera e propria filosofia che ha sostenuto l’azione e l’opera di Formiggini, aiutandolo a «fare cose serie in modo faceto», così come egli stesso si esprime. Ma accanto a questa disposizione di fondo, che per altro è convissuta nel suo animo con impulsi profondi di natura tragica, testimoniati dalla sua fine sconvolgente, l’impegno costante dell’editore modenese è stato rivolto alla ricerca degli strumenti più adatti ad agevolare la crescita culturale, in primo luogo i libri, che egli ha saputo non solo produrre, ma anche conservare e organizzare in una delle prime e più rilevanti esperienze italiane di biblioteca circolante.

Vittorio Ponzani, dottore di ricerca in Scienze librarie e documentarie, è bibliotecario presso la biblioteca dell’Istituto superiore di sanità. E autore con Alberto Petrucciani del volume BIB: Bibliografia italiana delle biblioteche del libro e dell’informazione (Roma, 2005) e ha curato le diverse edizioni del Rapporto sulle biblioteche italiane. È Vicepresidente nazionale dell’Associazione Italiana Biblioteche.

Chiudi