ultimi arrivi

Malato Enrico. Dante
Roma, Salerno, 1999, Sestante, 1, cm 21x15, pp. 420-(4), più 4 carte fuori testo con illustrazioni in b/n, brossura illustrata
Prima edizione.
sconto 50%€ 22,00€ 11,00


Massimo poeta del Medioevo e di tutti i tempi, Dante si distingue per la sua straordinaria capacità di parlare alla coscienza e alla sensibilità del lettore moderno come nessun altro poeta o scrittore antico:

e ciò, malgrado la tematica da lui assunta a materia di poesia sia tipicamente medievale, dunque legata a un quadro culturale, a un atteggiamento mentale, a un modo di sentire, quali non si saprebbe immaginare più lontani da quelli nostri di oggi. Per cercar di capire e dare una spiegazione in termini razionali e storici a questo che molti autorevoli e spesso severi critici del '900 - da E.A. Auerbach a E.R. Curtius, da A. Pagliaro a G. Contini - hanno definito il «miracolo» dantesco, non basta la lettura, pur fondamentale, dell'opera sua, ma è necessario ripercorrere un itinerario biografico e intellettuale a sua volta fuori dell'ordinario e per molti aspetti "miracoloso": è necessario indagare e ricostruire il cammino compiuto da Dante, dalle prime prove poetiche giovanili, nella Firenze ancora, sostanzialmente provinciale di fine '200, alle più impegnative elaborazioni dell'età matura, fino alla sublime realizzazione della Commedia. In questa prospettiva si è mosso l'autore del presente volume, che non nasconde per altro la sua ambizione di andare al di là dell'obiettivo primario di delineare un disegno - essenziale, ma non sommario - di Dante e della sua opera. Frutto, in realtà, di oltre un trentennio di ricerche e di studi, che hanno consentito l'acquisizione di novità importanti, di ordine biografico ed esegetico, in tema dantesco, questo lavoro si propone anche l'obiettivo di esibire i risultati di tali indagini incardinati nel profilo generale del personaggio, che ne risulta per molti aspetti, non marginali, meglio definito e illuminato. Di qui ancora l'attenzione a tutta una serie di problemi aperti, che ha lo scopo di offrire un quadro complessivo della problematica critica dantesca, parte della fisionomia del personaggio e componente non secondaria del fascino che continua, dopo settecento anni, a esercitare sulla fantasia dei suoi lettori. Nella convinzione che conoscere Dante (soprattutto avendone una conoscenza problematica) è la condizione necessaria e la premessa immancabile per amare Dante.
Fattori Giovanni (1825-1908). Giovanni Fattori. Epistolario edito e inedito
a cura di Piero e Francesca Dini
Firenze, Il torchio, 1997, cm 30.8x21.6, pp. 713-(3) più 4 cc. con immagini fotografiche in b/n, tela, sovracoperta illustrata
Unica edizione.
sconto 49%€ 68,00€ 35,00
Risaliti Sergio, Melotti Fausto. Melotti. Catalogo generale della grafica. Incisioni, volumi e cartelle (1969-1986) - Esemplari unici (1969-1986)
A cura di Sergio Risaliti. Testo bilingue italiano e Inglese
Milano, Electa, 2008, 2 volumi, cm 28x25, pp. 686 360 tavole in b/n, illustrazioni a colori e b/n, cartonato, cofanetto illustrato
sconto 29%€ 140,00€ 100,00


Dopo le sculture e i bassorilievi, è finalmente sistematizzata in un catalogo ragionato l’intera opera grafica di Fausto Melotti (1901-1986), tra i maggiori esponenti della scultura astratta del Novecento italiano.

I due volumi sono arricchiti da importanti saggi critici di Giulio Paolini e Sergio Risaliti e completi di foto di repertorio e riproduzione dei lavori. Gli studi di ingegneria e la formazione musicale sono riflessi nella purezza formale delle sue composizioni che uniscono rigore geometrico a forza espressiva. La leggerezza del suo tocco e la complessità dei suoi lavori hanno portato Italo Calvino a definirlo l’Acrobata invisibile. Gli elementi geometrizzanti, le figure lineari e l’assoluta purezza formale contraddistinguono lo stile dello scultore, tuttora celebrato sulla scena artistica internazionale come confermano le retrospettive proposte dall’Istituto Italiano di Cultura (maggio 2008) e da Acquavella Galleries (aprile 2008) di New York insieme alla mostra della galleria Stein di Milano (maggio 2008).
Benjamin Walter. Scritti 1928-1929
A cura di Rolf Tiedemann e Hermann Schweppenhauser. Edizione italiana a cura di Enrico Ganni
Torino, Einaudi, 2010, Opere complete di Walter Benjamin, 3, cm 22.5x14, pp. XIV-534-(4), cartonato, sovracoperta illustrata
Unica edizione. Ottima copia
sconto 40%€ 90,00€ 54,00


Anche nel biennio 1928-1929, vissuto tra Parigi e Berlino, l'esistenza di Walter Benjamin è incentrata su un'assidua attività di critico, recensore e saggista: un'attività che dopo il fallimento della prospettiva accademica, nel 1925, risulta essere la sua unica fonte di sostentamento.

In particolare sul settimanale "Die literarische Welt", fra le riviste di sinistra più autorevoli dell'epoca, e il quotidiano "Frankfurter Zeitung", dove era redattore Siegfried Kracauer (che all'inizio degli anni Venti gli aveva fatto incontrare Theodor W. Adorno), Benjamin affronta una strabiliante gamma di argomenti: ai sempre penetranti sguardi sulle città (Weimar, Marsiglia, Parigi, San Gimignano), si affiancano riflessioni su autori e movimenti del presente - M. Proust, A. Gide, J. Green, K. Kraus, S. George, il surrealismo, per citarne solo alcuni -, ma anche commenti sui romanzi d'appendice e sulla letteratura per bambini. Nel contributo redatto per la Grande Enciclopedia Sovietica, Benjamin torna anche a occuparsi di J. W. Goethe: l'articolo verrà tuttavia censurato e pubblicato in forma del tutto irriconoscibile; destino analogo avrà un'analisi sul ruolo degli ebrei nella cultura tedesca commissionata dalla Encyclopaedia Judaica. In una situazione segnata dalla grande crisi economica e dalla crescente instabilità della ancora giovane Repubblica di Weimar, l'opera di Walter Benjamin di questi anni consolida la sua fama, e la sua ambizione, di massimo teorico e critico del proprio tempo
Forni Giovanna Maria. Monumenti antichi di Roma nei disegni di Alberto Alberti
Roma, Accademia nazionale dei lincei, 1991, Atti della Accademia nazionale dei Lincei. Memorie. Classe di scienze morali, storiche e filologiche. Serie VIII, 33, Un volume di testo e uno di tavole, cm 27x18, pp. 209-(3), 383 tavole con la riproduzione in b/n dei quattro codici, brossura, cartella con le tavole, custodia muta
sconto 50%€ 130,00€ 65,00
>>

storia greca

Galeno. Nuovi scritti autobiografici
Introduzione, traduzione e commento di Mario Vegetti. Testo greco a fronte
Roma, Carocci, 2013, Classici, 30, cm 21.3x13.3, pp. 303-(1), brossura con alette
Prima edizione. 19 9,50 sconto 53%
>>