Shopping Cart (0 Items)
Subtotal: $0.00
Your cart is empty!
Chiudi

Autocritico automobile attraverso le avanguardie

Milano, Il Formichiere, 1977, Contraddizioni
cm 22x13, (8)-270-(2), ritratto dell'autore in antiporta e 48 illustrazioni in b/n fuori testo, brossura
Prima edizione

€ 15,00
Un attraversamento di quella costellazione di fenomeni che sono le avanguardie, analizzati mediante tre posizioni: critica, mobile e riflessa. Il critico preso come linea d'orizzonte, portatore di morte e d'immortalità.» Catalogo e Scrittura. Critica come autocritica, pratica riflessiva sull'arte e analisi delle sue procedure, degli attrezzi necessari alla caccia sadica all'opera, indagine sul gioco delle parti che compongono il suo sistema: opera, critica, pubblico, mercato e collezionismo. «Autocritico Automobile» come attraversamento della critica e dei suoi complessi d'inferiorità, catastale e notarile, verso l'arte, desiderio di superamento del ruolo gregario. La critica, come «pensiero creativo», pratica lateralmente la sua autonomia rispetto alla centralità delibarle e finalmente diventa soggetto: da voyeur a voyageur.

Chiudi